SIGNAL BOX: A.N.G.E.L.O. DENIM TEMPORARY STORE + “JEANS HISTORY” EXHIBITION

For the denim fans but also for who is curious to know something more about this iconic piece of clothing, we signal you an unmissable event: A.N.G.E.L.O. denim temporary store at Luxembourg McArthur Designer Outlet and the “Jeans History” exibition curated by A.N.G.E.L.O. Archive, that goes with.

Per gli appassionati di denim ma anche solo per chi è curioso di sapere qualcosa in più su questo capo iconico, vi segnaliamo un evento da non perdere: A.N.G.E.L.O. denim temporary store presso il Luxembourg McArthur Designer Outlet accompagnato dalla mostra, a cura dell’archivio A.N.G.E.L.O., “Jeans History”.

From yesterday until the 14th of september it will be possible to see and purchase pieces from the incredible denim collection of A.N.G.E.L.O.. From the rare ones to the denim short, the summer best seller (and we guarantee that they will be also of the incoming season).

A partire da ieri fino al 14 settembre sarà possibile visionare ed acquistare i pezzi dell’incredibile collezione di capi in denim di A.N.G.E.L.O.. Da quelli più ricercati e rari agli shorts in denim, i best seller dell’estate ( e vi assicuriamo anche della prossima stagione).

Moreover it will be possible to visit the esclusive exhibition “Jeans History”, dedicated to this garment that has most influenced our time. From the rich denim collection of the A.N.G.E.L.O. Fashion Archive, a selection of 22 pieces discloses the steps of the history of Jeans related to the change in the Fashion and Costume history.

Inoltre sarà possibile visitare l’esclusiva mostra “Jeans History”, dedicata a questo capo di abbigliamento che più di tutti ha influenzato il nostro tempo. Dalla ricchissima collezione di denim dell’archivio A.N.G.E.L.O. una selezione di circa 22 pezzi ci rivela le tappe della storia del jeans e dei processi di lavorazione, in relazione ai mutamenti della storia del costume e dei costumi.

The ancestor of the Denim, that during its history has undergone several small but  significant transformations, it was born more then 150 years ago thanks to the genius of Loeb Strauss, a German Jew emigrant who in 1847 created a workwear for miners. The First Waist High Overalls o Pantaloons, made by heavy sailcloth aimed also to the realization of tents and wagons covering materials, are produced by Levi Strauss & Co. in 1860. Only in the Seventies of the Nineteenth century, however, it is possible to identify the ‘prototype’ of what will be the legendary Jeans: heavy Serge de Nîmes, rivets, one back pocket, two front pockets, a flap with three buttons and buttons for braces.

L’antenato del Jeans, che nel nel corso della sua storia ha subito molte piccole sostanziali trasformazioni, nasce più di 150 anni fa grazie al genio di Loeb Strauss, emigrante ebreo tedesco, che nel 1847 crea un indumento da lavoro per i minatori. I primi Waist High Overalls o Pantaloons, confezionati in pesante tela olona da vele destinata anche alla realizzazione di tende e coperture per carri, sono prodotti dalla Levi Strauss & Co nel 1860. Solo negli anni Settanta dell’Ottocento, però, è possibile individuare il ‘prototipo’ di quello che sarà il leggendario Jeans: pesante Serge de Nîmes, rivetti, una tasca posteriore, due tasche sul davanti, una patta con tre bottoni e bottoni per le bretelle.

It is infact, the 20th of May, 1973 when the american patent office releases to the retailer Levi Strauss and to the tailor Jacob Devis the authorization to produce, in a esclusive way, this trousers made of strong cotton. The name has an italian origin: the word “jeans” come from a mangling of “Genova” the italian town where this trousers were cut and sewn for the sailors who need a resistent clothing for the ventures they have to deal with. The colbalt blue canvas come from the French city of Nimes from whom originates the word Denim (de Nimes).

È infatti il 20 maggio del 1973 quando l’ufficio dei brevetti americano rilascia al commerciante Levi Strauss e al sarto Jacob Devis l’autorizzazione a produrre in esclusiva questi pantaloni in cotone robusto. Il loro nome ha origine italiane: la parola Jeans deriva da una storpiatura di Genova, dove venivano tagliati e cuciti per i marinai che avevano bisogno di un abbigliamento resistente per le traversate e le imprese che dovevano affrontare. La tela cobalto veniva dalla città francese di Nimes da cui deriva la parola Denim (de Nimes).

In the exhibition, the story of jeans comes to life through its major American manufacturers: Levi Strauss & Co., H.D. Lee Inc. e Blue Bell/Wrangler. If indeed the primacy of denim trousers undoubtedly belongs to the Levi Strauss & Co. (known as Levi’s), they were the following inventions by the companies H.D. Lee and Blue Bell-Globe (better known as the Wrangler), which gave the jeans their final appearance and features.

Nella mostra, la storia del jeans prende vita attraverso i suoi più importanti produttori americani: Levi Strauss & Co., H.D. Lee Inc. e Blue Bell/Wrangler. Se infatti il primato del pantalone in denim appartiene senza dubbio alla Levi Strauss & Co. (noto come Levi’s), sono state le invenzioni successive delle aziende H.D. Lee e Blue Bell-Globe (meglio conosciuta come Wrangler) che hanno dato ai jeans il loro aspetto definitivo e caratteristico.

At the beginning of the Twentieth century, among workers employed in the construction of the railway, farmers and cowboys, jeans spreads rapidly thanks to its greatest feature: to be indestructible. The Loco Jacket, one of the items displayed in the exhibition, is the striped work jacket made for the railway workers and produced by Lee from 1921 onwards.

Agli inizi del Novecento, tra gli operai che lavoravano alla costruzione della ferrovia, i contadini e i cowboy, il jeans si diffonde rapidamente grazie alla sua più grande peculiarità: l’essere indistruttibile. La Loco Jacket, uno dei capi esposti in mostra, è la giacca da lavoro a righe realizzata per gli operai delle ferrovie e prodotta dalla Lee a partire dal 1921.

A.N.G.E.L.O. loco jaket lee stripes ph. R Manzotti

American cinema from 1903 produced western film and became the promoter of the Jeanswear worldwide. The war contributes to the spread of American jeans in Europe. From the Forties onwards, the jeans becomes the piece of clothing that everyone should have: the symbol of freedom, of independence and of adventure that America stands for.

Il cinema americano dal 1903 produce film western e si fa promotore del Jeanswear in tutto il mondo. Anche la guerra contribuisce alla diffusione del jeans americano in Europa. Dagli anni Quaranta in poi il jeans diventa il capo di abbigliamento che tutti devono avere: il simbolo di libertà, d’indipendenza e di avventura che l’America rappresenta.

On display are some of the historical items of the three brands: from the early Jeans Wrangler producted from 1947 to 1948 with “double arched” stitching to those with W  stitching and internal reinforcement produced from 1948 to 1964; from the Levi’s 201 XX then called 501 XX produced from 1922 to 1937 to the Jeans Levi’s 501 XX produced from 1937 to 1941; from the Lee dungarees Bib Overall produced from the 1926 onwards to the Lady Levi’s 701, the first western jeans designed for the woman producted since 1938.

In esposizione alcuni capi storici dei tre marchi: dai primi Jeans Wrangler prodotti dal 1947 al 1948 con impuntura “double arcuate” a quelli con impuntura a W e rinforzo interno prodotta dal 1948 al 1964; dal jeans Levi’s 201 XX poi denominato 501 XX, prodotto dal 1922 al 1937 al Jeans Levi’s 501 XX prodotto dal 1937 al 1941; dalla Salopette Lee. Bib Overall, prodotta dal 1926 ai Lady Levi’s 701, i primi jeans western disegnati appositamente per la donna e prodotti dal 1938.

(SM)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...