TIMELESS HAT: BORSALINO

Era il 1857 quando, in seguito alle sommosse provocate dai tumulti risorgimentali, i cappelli a bombetta, all’epoca molto usati, uscivano dai disordini con un incavo nel cappello e il tipico rigonfiamento della corona completamente appiattito in seguito ai colpi ricevuti. Fu allora che Giuseppe Borsalino ebbe l’intuizione di trasformare quella piega casuale in un segno distintivo del proprio prodotto.
Giuseppe Borsalino, dopo aver appreso i segreti del mestiere presso la cappelleria Battersby di Londra, cominciò a produrre pratiche “bombette” e inaugurò la sua bottega artigiana, che presto sarebbe diventata una delle cappellerie più rinomate al mondo, proprio in quegli anni.  Il successo arrivò prima con “Fedora”, il copricapo femminile entrato in uso nel 1891, poi con “Borsalino”, il cappello che divenne simbolo eterno di eleganza.

Realizzato dapprima esclusivamente con feltro di pelo di coniglio, il cappello Borsalino subì diverse modifiche prima di diventare quel capolavoro di maestria che conosciamo oggi. Il fondatore decise infatti di introdurre successivamente due fossette chiamate “bozze”: il bon ton dell’epoca prevedeva che un uomo dovesse togliersi il cappello quando era al cospetto di una signora; le “bozze” introdotte servirono a rendere più dinamico e confortevole il gesto. “Vaga” ovvero la piega centrale e “Bozze” divenirono segni riconoscibili di un accessorio accessorio utile, pratico e versatile che si poteva addirittura piegare e riporre in tasca in modo veloce senza che perdesse la sua inconfondibile forma.

Nasceva così ad Alessandria ciò che nel tempo si sarebbe trasformato in un’icona eterna riconoscibile in tutto il mondo. Nel 1970 con “Borsalino” il film con Alain Delon e Jean Paul Belmondo il cappello cominciò il suo sposalizio con il cinema e le star più note. Il nome della casa produttrice s’identificò con quello del cappello sfoggiato sulle teste di Al Capone, Indiana, Humphrey Bogart in Casablanca, Robert Redford, Alberto Sordi e Vittorio Gassman.
Il cappello Borsalino, che nasce dopo sette settimane di lavorazione a mano che rende ogni prodotto un simbolo di maestria e di artigianalità, è diventato l’accessorio protagonista per eleganza, praticità e riconoscibilità e il simbolo di costume da oltre un secolo.
Ancora oggi, passa per le mani degli stilisti più creativi e sulle teste dei personaggi più famosi che lo indossano, lo modificano e lo personalizzano facendolo diventare parte del proprio personalissimo look. Moltissime star dei giorni nostri come Johnny Depp, Kate Moss e John Malkovich sono spesso fotografate mentre indossano l’intramontabile cappello.

Oggi Borsalino è diventata un azienda internazionale con una società ”Borsalino America Inc” per la distribuzione americana e una “Borsalino Japan” per il mercato asiatico. Nel 2007 la storica cappelleria di Alessandria ha festeggiato i 150 anni con il lancio di due modelli esclusivi a celebrare l’eccellente esclusività italiana: “Giuseppe” e “Teresio”.

Su A.N.G.E.L.O. E-shop un ampia gamma di cappelli Borsalino per arricchire il vostro guardaroba con un accessorio italian-style di eterna bellezza. (DM)

It was 1857 when the bowler hats, widely used at the time, came out of the Risorgimental riots with a recess in the hat and the typical swelling of the crown completely flattened as a result of blows. It was when Giuseppe Borsalino had the idea to transform the random fold in a hallmark of his products.

Giuseppe Borsalino, after learning the job at the Battersby in London, began to produce bowler hats and opened his workshop, which would soon become one of the world’s most famous hat producer. The first success was the “Fedora”, the female hat came into use in 1891, then  the “Borsalino”, the hat which became a symbol of eternal elegance.
 Made exclusively of smooth rabbit fur felt, the Borsalino hat underwent several changes before becoming the masterpiece of craftsmanship that we know nowadays. The etiquette of the time required that a man should take his hat off when he was in front of a lady. So that the founder decided to introduce two dimples called “proofs” in order to make this gesture more dynamic and comfortable. “Vaga”, the center crease and “Bozze” became recognizable signs of this useful, practical accessory that it could be even folded and stored in the pocket quickly without losing its distinctive shape.
 

This was how the eternal icon recognizable worldwide was born in Alessandria. In 1970 this hat began its marriage with film and famous stars due to “Borsalino” the movie with Alain Delon and Jean Paul Belmondo.  The name of the company and the name of the hat become one and it became to wear the heads of Al Capone, Indiana, Humphrey Bogart in Casablanca, Robert Redford, Alberto Sordi and Vittorio Gassman.
 
The Borsalino hat, produced in seven weeks of handwork that makes each product a symbol of craftsmanship, became the protagonist accessory for elegance, practicality and a sign of costumes for over a century.
 
Even today, it passes through the hands of the more creative designers and over the heads of the most famous people who make it part of their personal look. Many stars such as Johnny Depp, Kate Moss and John Malkovich are often photographed while wearing this timeless hat.

Today Borsalino has become an international company with a society called “Borsalino America Inc” for the American distribution and ones called “Borsalino Japan” for the Asian market. In 2007 the historic headgear of Alessandria celebrated the 150th anniversary with the launch of two exclusive models to celebrate it: “Giuseppe” and “Teresio.”
 
On the A.N.G.E.L.O. E-shop you will find a wide range of Borsalino hats to enrich your wardrobe with an Italian accessory and its timeless style and beauty. (DM)

Annunci

Un pensiero su “TIMELESS HAT: BORSALINO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...