13 aprile 2012 h 16: at Macdonald’s school

Angelo Caroli e Gianfranco Ridolfi

Venerdì 13 aprile sale in cattedra l’eccellenza italiana nel settore moda. Tra queste il maglificio Macdonald, leader nella produzione di abbigliamento e accessori in maglieria di alta qualitá. Ci siamo intrufolati a seguire il tour aziendale degli studenti della scuola di moda di Forlì e siamo rimasti molto impressionati dalla storia dell’azienda e dalla cura con cui realizza i suoi prodotti 100% Made in Italy. Gianfranco Ridolfi e Donatella Marchetti, al termine del giro ci hanno intrattenuto raccontandoci le origini della loro azienda. Sentire i racconti di chi ha fatto e fa la storia della produzione della moda italiana ci ha affascinato e reso orgogliosi, ancor di più, della nostra terra! L’azienda Macdonald nasce nel 1981 dall’unione, nella vita come nel lavoro, di due personalità complementari: l’abilità e la passione per la moda di Donatella Marchetti e le doti imprenditoriali di Gianfranco Ridolfi. Dopo aver frequentato scuole e corsi di moda, Donatella inizia a lavorare in un’azienda di Bologna di maglieria. Sono gli anni Ottanta. Lei è molto portata e Gianfranco le propone di produrre dei pezzi che lui va a vendere direttamente ad alcuni clienti. Pian piano il business cresce e Donatella decide di licenziarsi. L’azienda per la quale lavora capisce subito l’entità della perdita e le propone di lavorare come collaboratrice esterna. Il primo laboratorio è composto da due macchine lineari e una taglia e cuci. All’inizio è un prodotto di bassa qualità venduto principalmente nei mercati del Nord Europa per i quali l’Italia rappresenta, negli anni Ottanta, manodopera a basso costo. Negli anni Novanta, però, il mercato cambia. La produzione si sposta in paesi decisamente più competitivi e l’intuizione di Gianfranco e Donatella è quella di orientarsi nella ricerca e nella progettazione di una maglieria di altissima qualitá che valorizzi e riqualifichi i processi produttivi della maglieria italiani. Gianfranco conosce bene il tessuto di artigianalità ed eccellenza del nostro paese perchè viene da una famiglia in cui la madre è sarta e la nonna magliaia. Nonostante non sia così semplice, inizialmente, trovare maestre magliaie, rimagliatrici e rifinitrici, la passione e la tenacia, di cui sicuramente Gianfranco e Donatella sono ricolmi, sono premiate. Il primo cliente importante è Brooksfield: la prima vera maglia Stone Wash, in puro cotone fitto trattato a pietra pomice e varachina, è prodotta negli anni Novanta a 3000-4000 pezzi ad ordine. Da un capannone di 600 mq nel 1987, l’azienda raddoppia lo spazio nel ’97 per poter portare, a differenza di come stanno facendo molte delle altre realtà italiane, tutta la filiera all’interno. L’obiettivo è quello di poter controllare meglio tutti i passaggi e offrire un migliore servizio possibile ai clienti. Oggi il know how dell’azienda è messo al servizio dei più importanti marchi del lusso che decidono di farsi produrre da MacDonald non solo per la qualità dei suoi prodotti e per la sua esperienza nel settore ma anche perchè rispetta un iter produttivo etico ed ecologico. Avete preso appunti?! (SM)

On friday, 13 April, the Italian excellence in the fashion industry is enthroned. This includes Macdonald, a leading manufacturer of knit apparel and accessories of high quality. We snuck around to follow the business tour of a Forlì fashion school students, and we were very impressed by its history and the care with which it realizes its products 100% Made in Italy. Gianfranco Ridolfi and Donatella Marchetti, at the end of the tour, entertained us by telling us the origins of their company. Hearing the stories of those who did and does the history of Italian fashion production has fascinated us and made proud, even more, of our land! The company was founded in 1981 by the union, in life and business, of two complementary personalities: the ability and passion for fashion of Donatella Marchetti and entrepreneurial skills of Gianfranco Ridolfi. After attending schools and courses in fashion, Donatella began working in a company of knitwear in Bologna. It was the Eighties. She was very good and Gianfranco proposed her to produce pieces that he went to sell directly to some customers. Gradually the business grew and Donatella decided to resign herself. The company for which she worked immediately understood the magnitude of the loss and proposed her to work as a freelance. The first laboratory was composed of two linear machines and an overlock. The product originally was of low quality, mainly sold in northern European markets for which Italy had, in the Eighties, cheap labour. In the Nineties, however, the market changed. The production moved to countries far more competitive and the feeling of Gianfranco and Donatella was to re-orient the research and the design in a high quality knitwear in order to requalify and enhance the Italian knitwear production processes. Gianfranco knew the craftsmanship and the excellence of our country because he comes from a family in which the mother was a seamstress and grandmother knitter. Although it was not so simple, initially, to find knitters, finishers and linking machines, passion and tenacity, in which undoubtedly Gianfranco and Donatella were filled, were rewarded. The first important customer was Brooksfield: the first real Stone Wash’s shirt, cotton treated with pumice and varachina, was produced in the Nineties in 3000-4000 pieces for order. From a shed of 600 square meters in 1987, the company doubled the space to bring in ’97, as opposed to how a lot of other Italian companies were doing, the entire chain inside. The goal was to have control over all steps and can provide better service to customers. Today the company put its know-how at the service of the most important luxury brands that choose to be produced by MacDonald not only for the quality of its products and its expertise in the field, but also because it fulfills an ethical and environmentally friendly production process. Did you take notes?!(SM)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...